Vicenza città di carta: il cimitero acattolico

Continuiamo la nostra breve rassegna dei luoghi letterari di Vicenza, facendovi conoscere alcuni spazi inattesi della città. In questa occasione proseguiamo con la lettura delle opere di Goffredo Parise, non solo letterarie ma anche…di arte visiva. Ebbene sì, il giovane Edo ha ritratto la sua città anche attraverso dei dipinti che paiono seguire lo stesso stile, a mezzo fra onirico, surrealista ed espressionista, dei suoi primi romanzi.

Ecco qui uno dei suoi quadri, accompagnato da una fotografia che abbiamo scattato scovando proprio lo stesso luogo dipinto nell’opera, (confrontate la particolare decorazione della cancellata):

copyright Casa di Cultura G.Pairse

copyright Casa di Cultura G.Parise

 04052008_01

La tela di Parise ritrae uno dei più intensi e melanconici luoghi della città che ancora oggi sopravvive poco lontano dal centro storico e del quale la maggior parte delle persone ignora l’esistenza: il cimitero acattolico.

Eccovi poi due estratti rispettivamente da “Il prete bello” e da “Il ragazzo morto e le comete”, due romanzi di Parise, che possono essere un efficace corrispettivo letterario del dipinto:

“…Perdersi in un lungo filo d’orizzonte che comprendeva i campi, il canale con le anguille e le carpe, il cimitero degli ebrei dove sotto una vecchia lapide abbandonata c’era stato uno dei nostri nascondigli”

“Il ragazzo attraversa il campo dietro la fabbrica e scavalca il cancello arrugginito di un giardino. Non era mai stato in quel luogo: il giardino è fitto di piante abbandonate e contorte, strette nelle spire della vite americana; il terreno è coperto di felci secche da cui sbucano pietre tombali di ogni specie e stele aguzze, fasciate di muschio;…”

Conoscete il cimitero acattolico? Se desiderate informazioni per poterlo raggiungere e visitare scriveteci qui nello spazio commenti del blog, oppure alla nostra email (itinerariletterari@gmail.com), oppure al nostro profilo facebook (www.facebook.com/itinerari.letterari). Vi suggeriamo una passeggiata o un giro in bicicletta nei pressi di questo luogo che vi apparirà più come un giardino antico che come un cimitero.

copyright del dipinto appartiene alla Casa di cultura “Goffredo Parise” di Ponte di Piave.La fotografia è di nostra proprietà ma a messa a disposizione secondo le direttive CreativeCommons.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...